• Centro per la Persona e la Famiglia

GINNASTICA POSTURALE

L’attività fisica dopo i 60/65 anni, ed in particolare la ginnastica posturale, è di fondamentale importanza sia dal punto di vista fisico-motorio, sia dal punto di vista psicologico-sociale se eseguita in gruppo.




L’attività fisica dopo i 60/65 anni, ed in particolare la ginnastica posturale, è di fondamentale importanza sia dal punto di vista fisico-motorio, sia dal punto di vista psicologico-sociale se eseguita in gruppo.

L’attività fisica di gruppo, infatti, non può che avere un ulteriore beneficio nella socialità che l’individuo recupera grazie al rapporto con gli altri per prevenire il rischio di isolamento e di solitudine possono diventare un limite molto grande, un ostacolo insormontabile.


Scopi della ginnastica posturale

Questo tipo di ginnastica quindi ci aiuta a trovare la giusta posizione per la colonna vertebrale e di conseguenza anche a prevenire fastidiosi dolori legati legati al mal di schiena. E’ un insieme di esercizi volti a ristabilire l'equilibrio muscolare, in particolar modo, si tratta di una serie di movimenti, basati sul:


Miglioramento della corretta postura: ogni movimento della nostra giornata dovrebbe essere studiato, perché in ogni movimento può esserci potenzialmente un problema legato alla postura: lo stare in piedi, lo stare seduti a leggere o alla scrivania per lavoro o studio, il sollevare pesi, portare borse e zaini e addirittura il dormire sono posizioni posturali che richiedono attenzione. Sono in molti ormai a concordare sul fatto che i dolori muscolari e scheletrici del nostro fisico (problemi alla cervicale, lombalgie, sciatalgie, ecc.) sono in gran parte collegati a patologie di postura della colonna vertebrale. La ginnastica posturale, dunque, si focalizza su alcune posizioni che utilizziamo quotidianamente, per aiutarci a capire come assumerle correttamente


Conoscere se stessi e la propria postura: La ginnastica posturale è un tipo di ginnastica che, se è vero che spesso è rivolta a intervenire su specifiche zone per risolvere dolori e malesseri, è anche fondamentale per prevenire e intervenire in maniera efficace sulla postura in modo duraturo e definitivo. Proprio per questo motivo dobbiamo avere un buon rapporto con il nostro corpo e conoscerlo al meglio.



Cause di dolori vertebrali

Le cause che provocano la maggior parte dei dolori vertebrali sono:


Posture e movimenti scorretti: sono dannose le posture statiche ripetitive caratteristiche di chi lavora seduto in ufficio (impiegati, operatori al computer) o in stazione eretta curvo in avanti (operai alla catena di montaggio, parrucchieri, dentisti). Altro fattore di rischio è rappresentato dalla movimentazione dei carichi e dal lavoro fisicamente pesante con frequenti flessioni e torsioni (infermieri, netturbini, agricoltori, muratori, imbianchini, necrofori). Un fattore di rischio che la colonna non è preparata a sopportare è lo stress da vibrazioni (automobilisti, camionisti, operai che usano il martello pneumatico).


Stress psicologici: l'ansia, la tensione eccessiva e protratta, gli stress ripetuti, l'atteggiamento negativo di chi ha paura e subisce il dolore, l'insoddisfazione della propria vita e del proprio lavoro, la depressione, la preoccupazione, lo scoraggiamento, la stanchezza, l'esaurimento sono fattori di rischio importanti che possono portare a un dolore cronico. I fattori psicosociali sono più importanti di quelli meccanici nel determinare le problematiche vertebrali.


Forma fisica scadente: la vita sedentaria provoca un deterioramento graduale delle condizioni di efficienza. Questo deterioramento può essere cosi lento e impercettibile che chi lo subisce può ritenerlo una conseguenza naturale dell'invecchiamento, è invece il sintomo di una vera e propria malattia: la malattia ipocinetica, cioè da poco movimento. I fattori di rischio relativi alla forma fisica possono essere: sovrappeso, obesità e alcool e fumo.


Benefici della ginnastica posturale

  • Prendere coscienza della propria colonna vertebrale e imparare a controllare le posizioni che assumiamo quotidianamente

  • Ridurre il dolore

  • Elasticità e tonicità muscolare

  • Antistress: migliora lo stato di benessere psicofisico

  • Migliorare l’abilità motoria

  • Agisce sui fattori di rischio legati alla sedentarietà

  • Agisce sui fattori di rischio legati ad uno stile di vita sedentaria


La pratica della ginnastica posturale può aiutare a mantenere sani e vitali i muscoli e l'organismo in generale, evitando, o perlomeno rallentando, il naturale processo di indebolimento e retrazione che colpisce i muscoli del corpo umano con il passare degli anni. La ginnastica posturale nasce come terapia per risolvere alcune patologie ma può essere praticata come semplice attività ricreativa con scopi più preventivi che curativi.

5 views0 comments

Recent Posts

See All