• Centro per la Persona e la Famiglia

PREPARARSI ALLE VACANZE PER VIVERLE SENZA STRESS E DOLORI

Quante volte ci è capitato di tornare dalle vacanze ed essere subito in compagnia di un nuovo dolore? Ma come è possibile, se nelle tante attese ferie d’agosto abbiamo lasciato a casa tutto lo stress e la stanchezza accumulati durante un anno di quotidianità?



Il dolore è il campanello d’allarme che il nostro cervello fa suonare quando avverte situazioni interne alterate che lui determina come pericolose, quindi degne di nota; a questo punto noi sentiremo DOLORE.


È possibile che durante le vacanze, quando lo stress accumulato lascia il nostro corpo, il cervello attiva particolari neurotrasmettitori che abbassando il livello di guardia del nostro organismo ci permette di non sentire più i dolori che ci accompagnano ogni giorno.


Ma è solo l’effetto benefico psicologico della vacanza che ci fa star bene?


In realtà, in molti casi durante le vacanze assumiamo comportamenti e svolgiamo attività che solitamente non siamo soliti praticare. Ed è bene ricordare che il movimento è nemico del dolore.


Quindi, quando ci facciamo un bagno in mare o al lago e lo accompagniamo con rilassanti nuotate o facciamo piacevoli passeggiate sul bagnasciuga o, ancora, facciamo trekking in montagna, quest’attività che non siamo soliti fare ha la capacità di decontratturare muscoli contratti o drenare l’infiammazione accumulata nelle giornate spese a lavorare davanti al PC o sollevando pesanti carichi.


E come è possibile che tornati da appena una settimana alla normalità e già i miei abituali dolori sono tornati a farsi sentire?


In realtà, ci vuole poco tempo per far tornare alti i livelli di stress e già solo il pensiero del rientro, i preparativi e il ritorno stesso rappresentano un forte stress. A questo punto il nostro cervello che in vacanza aveva abbassato il livello di guardia, facendoci “dimenticare” dei dolori, torna in allerta e fa suonare il campanello del dolore.


Inoltre, la muscolatura e il tono muscolare che ognuno di noi sviluppa in modo personale per poter eseguire nel miglior modo possibile le proprie mansioni quotidiane, possono perdere tonicità molto in fretta. Quindi, tornati a sollevare carichi importanti o a passare giornate davanti alla tastiera è molto probabile che questi si sovraccarichino, provocando fastidiosi dolori.


Come fare, quindi, per non avere un rientro traumatico dalle vacanze?


È molto importante, mantenere le buone abitudini di movimento acquisite nel periodo di vacanze. Si potrebbe pensare di ritagliare del tempo per dedicarlo a passeggiate serali o a una nuotata in piscina o ancora ad un bella pedalata.


Inoltre, è importante avere sempre ben chiare le regole ergonomiche proprie dell’attività che si svolge per non eseguire movimenti o assumere posture errate.


Rivolgersi ad uno specialista della salute come un osteopata che con il suo trattamento può ridurre gli effetti fisici del rientro, e ancora prima prepararti al fermo delle vacanze, e consigliarti la giusta attività può essere la risposta ai tuoi problemi!


Dott.ssa Martina Baroni

Osteopata

16 views0 comments

Recent Posts

See All