top of page
  • Centro per la Persona e la Famiglia

VORREI ANDARE DALLO PSICOLOGO MA…

Scegliere di iniziare un percorso di supporto psicologico è una scelta importante che spesso viene rimandata a causa di alcuni pregiudizi che aleggiano intorno alla figura dello psicologo.



Tutto è già cominciato prima, la prima riga della prima pagina di ogni racconto si riferisce a qualcosa che è già accaduto fuori dal libro.

(Italo Calvino)


Gennaio è il mese dei buoni propositi, è il mese dei cambiamenti, è il mese dei nuovi inizi…

Qualcuno potrebbe aver pensato “Da gennaio vado dallo psicologo!”, ma poi gli amici, i parenti, la vergogna, la paura frenano e alimentano il rimandare…m’informerò, chiamerò… “Da gennaio vado dallo psicologo” diventa un “ci andrò…”

Scegliere di iniziare un percorso di supporto psicologico è una scelta importante che spesso viene rimandata a causa di alcuni pregiudizi che aleggiano intorno alla figura dello psicologo.


Eccone alcuni:

“Lo psicologo è per i matti”

“Lo psicologo è per i deboli”

“Lo psicologo manipola la mente”

“Parla con i tuoi amici, loro ti sapranno consigliare”

“Io sono fatto così, non posso cambiare”

“Se chiedi aiuto sei debole. Puoi farcela da solo”

“I tuoi non sono veri problemi, i problemi sono altri”


Queste sono alcune delle frasi pregiudizievoli che potresti avere sentito o che qualcuno ti potrebbe avere detto. In realtà, decidere di cominciare un percorso psicologico, di prendere appuntamento, presentarsi e raccontare di sé è un atto di vero coraggio. È un modo per prendere in mano le proprie fatiche, riconoscerle e cercare di affrontarle e superarle con l’aiuto di un esperto. Chiedere aiuto non significa essere deboli né tantomeno essere matti, anzi vuol dire riconoscere di essersi persi e di aver bisogno di trovare un’altra strada per raggiungere il proprio benessere. Qualunque sia il tuo problema, non temere di essere giudicato: ognuno di noi vive le difficoltà in modo diverso. Non esiste un problema più importante di un altro.


Gli amici sono un valido aiuto e una preziosa risorsa nei momenti di difficoltà e sconforto perché ci possono aiutare ad alleggerire le fatiche e a farci sentire meglio, ma difficilmente possono aiutarci quando ci sono problemi più profondi. Lo psicologo, a differenza dell’amico, ha le competenze per aiutarti a guardare i tuoi problemi in profondità e può aiutarti a trovare delle strade alternative per raggiungere un maggior benessere. Infatti, una difficoltà emotiva, un cambiamento o un lutto possono lasciare dei segni, condizionarti e influenzare i tuoi pensieri e/o comportamenti. Per questo affidarti ad un professionista può essere una scelta coraggiosa per riuscire ad affrontare le fatiche e vivere una vita più autentica. La convinzione che ciascuno di noi ha un determinato carattere e non può fare nulla per cambiare è errata: ognuno ha la responsabilità delle proprie azioni e dei propri comportamenti. Andare dallo psicologo può essere un passaggio fondamentale per conoscerti meglio e per comprendere quali possono essere delle modalità di comportamento alternative e più efficaci per te. Intraprendere un percorso psicologico è un passo e una decisione importante: significa mettersi in gioco, riconoscere e accettare le proprie debolezze. Un percorso implica anche la volontà di cambiare e di volersi bene partendo dalla propria storia di vita.


Adesso? Sei pronto a mantenere il tuo buon proposito?

Se hai ancora dubbi non esitare a contattarmi!


Dott.ssa Elisa Marveggio

Psicologa Età Evolutiva




3 views0 comments

Recent Posts

See All
bottom of page